Agenzia delle Entrate richiesta PIN: chi e come la può effettuare.

Agenzia delle Entrate

L’abilitazione all’utilizzo dei servizi online messi a disposizione dalla Agenzia delle Entrate ai contribuenti avviene per il tramite del rilascio di un codice PIN. Questo codice PIN viene rilasciato su richiesta del contribuente e le modalità per abilitare all’utilizzo dei servizi (rilascio del PIN) sono differenti a seconda che il richiedente sia:

  1. Una persona fisica;
  2. Una società, un ente o un’ associazione;
  3. Un cittadino italiano residente all’estero.

Agenzia delle Entrate richiesta PIN da parte delle persone fisiche.

agenzia delle entrate richiesta pin

Una persona fisica, residente sul territorio nazionale deve fornire alcuni suoi dati personali per il tramite della compilazione di un modulo che si trova sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Questi dati personali possono essere ricavati da dichiarazione dei redditi dell’anno precedente a quello della richiesta. In parole povere colui che richiede il PIN per abilitarsi nell’anno solare 2012 deve ricavare i dati dalla dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2010 (perché è stata presentata nel 2011). I dati sono: tipologia della dichiarazione dei redditi che è stata presentata l’anno precedente (NON presentata, oppure Modello Unico oppure, ancora, Modello 730), le modalità di presentazione ed il reddito complessivo oggetto della dichiarazione.

Il sistema effettuerà ogni controllo previsto dalla procedura e, se i dati sono congruenti, rilascerà immediatamente una prima parte del codice PIN (le prime quattro cifre), altrimenti, in caso i dati non coincidano con quelli presenti nel database dell’Agenzia delle Entrate,  la richiesta di abilitazione verrà respinta. Come nel caso dei PIN dei bancomat presso gli ATM, se dopo il terzo tentativo la richiesta dovesse essere ancora respinta, allora il sistema bloccherà definitivamente la possibilità di effettuarla online e sarà necessario presentarsi personalmente presso un ufficio dell’ Agenzia delle Entrate allo scopo di farsi rilasciare il codice PIN.

In caso, invece, il sistema accettasse la richiesta, colui che l’ha effettuata si vedrà recapitare entro 15 giorni, al domicilio in possesso dell’Agenzia delle Entrate, una missiva con i dati necessari per il completamento del codice PIN (e cioè le restanti sei cifre) e anche la password per poter effettuare l’accesso online.

agenzia delle entrate richiesta pin

Si sottolinea come le persone fisiche che si trovino in possesso della Carta Nazionale dei Servizi possano usufruire di una procedura semplificata per la registrazione al sito dell’Agenzia delle Entrate, procedura che non richiede che vengano forniti i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi presentate negli anni precedenti.

Più semplicemente il sistema effettuerà i controlli necessari sulla Carta Nazionale dei Servizi che si dovrà inserire nell’apposita porta del lettore e, se i dati del chip della carta corrispondono a quanto memorizzato nel database dell’Agenzia delle Entrate, rilascerà al titolare della carta tanto il PIN completo (dieci cifre) che la password per poter accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate richiesta PIN da parte delle società, enti e associazioni.

Le società e, in genere, tutti i contribuenti diversi dalla persona fisica cha abbiano presentato la dichiarazione dei sostituti d’imposta per n on più di venti percipienti dovranno presentare la richiesta per l’ottenimento del codice PIN per il tramite del loro rappresentante legale (o negoziale) il quale avrà già dovuto ottenere l’abilitazione o ai servizi di Fisconline o a quelli di Entratel, secondo i propri requisiti.

Anche nel caso di società, enti o associazioni il sistema, a congruenza di dati accertata, rilascerà immediatamente la prima parte del codice PIN (anche in questo caso le prime quattro cifre). In caso il richiedente non coincida on il legale rappresentante che risulta all’anagrafe tributaria, la domanda verrà respinta. Il caso dei tre tentativi è valido anche in questo caso. Così come l’invio della parte restante del codice PIN anche in questo caso verrà inviato entro quindici giorni al domicilio fiscale dell’utenza Persona Non Fisica in possesso dell’Agenzia delle Entrate.

In caso di Persone Non Fisiche la password, invece, non verrà proprio generata in quanto accedere ai servizi online è possibile solo per le Persone Fisiche che verranno indicate quali autorizzate ad operare per conto dell’utenza. Di conseguenza il legale rappresentante della società/ente/associazione è tenuto alla comunicazione del nominativo del gestore incaricato, cosa che potrà fare sulla pagina web dell’Agenzia delle Entrate http://telematici.agenziaentrate.gov.it, ed utilizzerà al tal fine una funzione apposita che si trova nel menù relativo al profilo dell’utente.

agenzia delle entrate richiesta pin

Agenzia delle Entrate richiesta PIN da parte dei cittadini italiani residenti all’estero.

Per i cittadini italiani che risiedano all’estero la procedura è identica a quella per le persone fisiche, con l’aggiunta che essi  dovranno successivamente spedire, oppure anche inviare per il tramite di telefax, al competente Consolato, una copia della domanda di ottenimento del codice PIN unitamente alla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *