Cambio sterlina euro: dove e come.

Prima di dare uno sguardo più approfondito al cambio sterlina euro, facciamo la conoscenza con entrambe le valute.

Quando l’ Euro nacque nel lontano 2002, la Gran Bretagna decise di non far parte della cosiddetta “Zona Euro”, per cui oggi, esistendo entrambe le valute, chi viaggi da un paese della “Zona Euro” verso la Gran Bretagna o viceversa, deve fare i conti con il cambio sterlina euro. Facciamo una prima brevissima “presentazione” di entrambe le valute.

cambio sterlina euro

Cambio sterlina euro: la sterlina britannica

La sterlina britannica è conosciuta anche con l’improprio nome di sterlina inglese, ma anche come “lira sterlina”. Questa valuta è utilizzata in tutto il Regno Unito e li viene denominata “Pound Sterling”, modo di chiamarla che le deriva dal “pound of silver sterling”, tradotto: “quantitativo che corrisponde ad 1 libbra d’argento Sterling”, un argento purissimo, con una composizione di ben il 92.5% d’argento e solo il 7.5% di rame. Il simbolo della Pound Sterling, della Sterlina Britannica è £.

Cambio sterlina euro: l’ euro

L’euro (sostantivo dal plurale che non varia, anche se, molto meno comunemente si utilizza il plurale “euri”) è la moneta ufficiale dell’Unione Europea, presa nella sua totalità, ed è la moneta unica in adozione a diciannove dei ventotto Paesi membri dell’Unione Europea che aderiscono all’ UEM (acronimo di Unione Economica Monetaria dell’Unione Europea).

Questi paesi sono Italia, Francia, Germania, Spagna, Austria, Belgio, Portogallo, Repubblica Slovacca, Grecia, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Lettonia, Slovenia, Portogallo, Paesi Bassi, Finlandia, Cipro e Malta.

Il primo gennaio di quest’anno, il duemilaquindici, è avvenuta l’ultima (in ordine temporale) adozione dell’euro, e precisamente da parte della Lituania.

Cambio sterlina euro: come e dove

cambio sterlina euro

Iniziamo col dire che nel Regno Unito non esistono controlli sui cambi, motivo per il quale non sono imposti limiti ai contanti che si possono importare o esportare.

Il più vantaggioso tasso di cambio sterlina euro lo si trova in banca, laddove viene addebitata una commissione che in ogni caso è inferiore a quella che viene addebitata in albergo o in qualche box di cambio pubblico. In ogni caso resta sempre conveniente effettuare i pagamenti con le carte di credito o anche prelevare del contante con un bancomat.

Se occorre cambiare una grossa somma contante esiste un’alternativa sicura: il traveller cheque. Ricordiamoci di tenere separati blocchetto e ricevute e vediamo anche di segnarci un elenco di uffici che possano rimborsarci se smarriamo o ci rubano i travellers cheques. I travellers cheques hanno un tasso che normalmente è dell’1%, ma qualche banca li emette anche gratuitamente.

Nonostante tutto ciò il consiglio è sempre di metter piede in Inghilterra con almeno un po’ di sterline con noi, eviteremo lunghe code ai box di cambio dell’aeroporto anche solo per pagarci un taxi.

Le banconote

cambio sterlina euro

Ogni banconota inglese reca su uno dei lati l’effigie della regina. I tagli sono da:

  • 5 £
  • 10 £
  • 10 £
  • 50 £

Le monete

Anche le monete in Inghilterra recano su uno dei lati l’effigie della regina. I tagli sono da:

Le monete sono da:

  • 1 p
  • 2 p
  • 5 p
  • 10 p
  • 20 p
  • 50 p
  • 1 sterlina (pound)

Le banche

cambio sterlina euro

Le banche nel Regno Unito aprono alle 09:30 e chiudono alle 15:30 nei giorni feriali (dal lunedì al venerdì), però occorre sottolineare come alcuni istituti effettuano orari più lunghi e, soprattutto nella City, aprono anche il sabato mattina.

Solo nei giorni di festa nazionale (bank holidays) gli istituti di credito possono essere chiusi (qualcuna osserva uno o più giorni di chiusura anche subito prima di queste feste). Tutti sono dotati di sportelli automatici dove poter effettuare prelievi di contante anche con carte di credito oltre che con le carte bancomat.

Oltre che nelle principali banche i travellers cheques si possono reperire in tutti gli uffici Thomas Cook, in tutti gli uffici di American Express e, ovviamente, in tutti gli uffici dove si può effettuare il cambio di valuta.

Nel momento in cui scriviamo, 27 novembre 2015 ore 20:23, l’attuale cambio sterlina euro è fissato a 0.7044. Cioè per ogni euro che cambiamo, riceviamo in cambio 0.7044 sterline.

Storicamente, invece, ricordiamo il “giorno nero” della sterlina, e cioè il trenta dicembre 2008, giorno in cui la sterlina ha toccato il suo minimo storico, scambiata contro euro a 0.98. Infatti da inizio ottobre a quella data, nell’anno 2008, l’euro prese una rincorsa contro la sterlina riuscendosi ad apprezzare contro la divisa britannica fino al venti percento e anche di più. In seguito il pound britannico riprese a rivalutarsi, fino ad arrivare al valore dei giorni nostri, oscillando sempre intorno a valori vicini a 0.70

Ricordiamo, infine, che le sterline britanniche sono in corso di validità anche in tutte le dipendenze britanniche.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *