Pensione anticipata dipendenti pubblici: la norma e le novità

Pensione anticipata dipendenti pubblici: possono usufruirne gli uomini raggiungendo i 42 anni e 6 mesi contributivi e le donne 41 anni e 6 mesi contributivi

La pensione anticipata dipendenti pubblici è una prestazione di tipo economico da erogare in seguito a relativa domanda ai dipendenti pubblici che siano iscritti all’AGO (Assicurazione Generale Obbligatoria) o a qualsiasi sua forma esclusiva, integrativa o esonerativa.

pensione anticipata dipendenti pubblici

Pensione anticipata dipendenti pubblici: cosa recita la norma

Il Decreto Legislativo n. 201 del duemilaundici, come da delibera della riforma a nome dell’ ex Ministro Fornero, stabilisce i limiti minimi per poter usufruire della pensione anticipata dipendenti pubblici (vale a dire quella cui si ha diritto maturati un determinato numero di anni contributivi, a prescindere dall’età) negli anni 2014-2015..

Gli uomini ne hanno diritto al raggiungimento dei 42 anni contributivi e mezzo, mentre le donne ne hanno diritto dopo 41 anni contributivi e mezzo.

Ovviamente non son tutte rose e fiori perché chi sceglie di godere della pensione anticipata dipendenti pubblici prima di aver compiuto 60/62 anni andrà incontro a qualche penalizzazione: l’importo della pensione viene decurtato dell’1% per ciascun anno che separa dal compimento del 62° anno d’età e del 2% per ciascun anno che manca al pensionato per compiere il 60° anno d’età.

Pensione anticipata dipendenti pubblici: come si calcola

La pensione anticipata dipendenti pubblici si calcola prendendo in considerazione gli anni effettivi di lavoro ed i periodi di astensione giustificata, individuati come segue:

  • Ipotizzabili periodi di cassa integrazione
  • Congedi per maternità e paternità
  • Malattie
  • Servizio militare
  • Assenze per donazioni Di sangue
  • Infortuni
  • Maternità

e si prende a base per il calcolo una decurtazione del 4% nel caso di assenze relative ad altre cause e non giustificate. Ovviamente in questi ultimi casi si può effettuare il recupero di ogni periodo di assenza “ingiustificata” semplicemente proseguendo con il lavoro per evitare la riduzione dell’importo della pensione.

Domanda di pensione anticipata dipendenti pubblici

pensione anticipata dipendenti pubblici

La domanda per usufruire di questa prestazione può essere presentata via Internet collegandosi con il portale dell’Inps ed accreditandosi per il tramite del proprio PIN, oppure telefonando al “Contact Center” al numero verde 803164 da telefonia fissa, opure da quella mobile, a pagamento, al numero 06164164. Esistono patronati ed altri intermediari che operano con l’autorizzazione dell’Inps grazie ai quali è possibile inviare la domanda.

Pensione anticipata dipendenti pubblici: da quando inizio a percepirla?

pensione anticipata dipendenti pubblici

La pensione anticipata dipendenti pubblici viene erogata a partire dall’inizio del mese successivo a quello in cui la domanda è stata presentata. Resta evidente che occorre aver concluso la propria attività di lavoratore dipendente.